Nº. 14 of  22

R I C E R C A R E

Dr. Strangelove (via endiminion)

Sciopero virtuale: il lavoratore va a lavorare, ma non ritira la busta paga e magari aggiunge “tiè”.

—Enrico Vaime, Omnibus

Infatti mi è evidente, quando li guardo, come la ricerca di un pubblico in via d’estinzione porti i telegiornali verso contenuti a metà tra lo strano-ma-vero e l’allarmismo genere terrorizziamo-le-vecchiette: il target immaginato è poco istruito, poco informato, acritico e inerme di fronte a quello che gli viene raccontato.

Alla larga | Wittgenstein (via webgol)

Se per sistema infatti si intende la riduzione della realtà a principio (…) questo libro è indubbiamente sistematico, per la semplice ragione che sistematica è ogni forma di conoscenza, e chiunque voglia conoscere fa del sistema, anche se gli accada, come al borghese gentiluomo con la prosa, di non saperlo.

—Salvatore Satta, Diritto processuale civile

Soy, en el buen sentido de la palabra, bueno.

—Antonio Machado

Professor Alberoni, chi glielo ha detto che l’esperienza digitale non sia ormai l’esperienza, senza aggettivi, della vita umana? Perché - Alberoni con le buone e il governo con leggi di censura - vogliamo tutti alterare le condizioni della realtà così come esse sono venute costruendosi? Solo perché non sono identiche alle nostre? Perché i giornali sono realtà e un sito internet è illusione?

Repubblica.it - Blog - Scene Digitali » Blog Archive » Professore, la smette di predicare e si chieda cos’è la realtà (via apogeonline)

Actual exchange as recorded by a court reporter...

ATTORNEY: Doctor, before you performed the autopsy, did you check for a pulse?
WITNESS: No.
ATTORNEY: Did you check for blood pressure?
WITNESS: No.
ATTORNEY: Did you check for breathing?
WITNESS: No.
ATTORNEY: So, then it is possible that the patient was alive when you began the autopsy?
WITNESS: No.
ATTORNEY: How can you be so sure, Doctor?
WITNESS: Because his brain was sitting on my desk in a jar.
ATTORNEY: I see, but could the patient have still been alive, nevertheless?
WITNESS: Yes, it is possible that he could have been alive and practicing law.

Tutti scoprono, più o meno presto nella loro vita, che la felicità perfetta non è realizzabile, ma pochi si soffermano invece sulla considerazione opposta: che tale è anche una infelicità perfetta. I momenti che si oppongono alla realizzazione di entrambi i due stati-limite sono della stessa natura: conseguono dalla nostra condizione umana, che è nemica di ogni infinito. Vi si oppone la nostra sempre insufficiente conoscenza del futuro; e questo si chiama, in un caso, speranza, e nell’altro, incertezza del domani. Vi si oppone la sicurezza della morte, che impone un limite a ogni gioia, ma anche a ogni dolore. Vi si oppongono le inevitabili cure materiali, che, come inquinano ogni felicità duratura, così distolgono assiduamente la nostra attenzione dalla sventura che ci sovrasta, e ne rendono frammentaria, e perciò sostenibile, la consapevolezza.

—Primo Levi, Se questo è un uomo

Durante il corso della modernità abbiamo troppo sacrificato il diritto all’ombra pesante del potere politico, lo abbiamo ridotto a una misura che non gli è congeniale, si è dimenticato troppo la sua inabdicabile socialità e lo si è fatto specchio dello Stato, ossia di un apparato di potere. Oggi che lo statalismo moderno è in crisi profonda; oggi che la dimensione economica sta prendendo il sopravvento su quella politica e che sempre più siamo chiamati a considerare un orizzonte globale; oggi che, come giuristi, stiamo contemplando l’erosione ogni giorno più squassante del massiccio sistema delle fonti edificato con pietra forte dai nostri padri ma simile ormai a un castello di sabbia; oggi, noi dobbiamo prendere coscienza che è giunta l’ora di un recupero che restituisca il diritto alla storia, ossia al movimento e al mutamento, rendèndolo dimensione di una civiltà in cammino e toglièndogli quella separatezza e quel distacco conferìtigli dal marchio a fuoco del potere.

—Paolo Grossi, Uno storico del diritto alla ricerca di se stesso

Ma che tipo di partecipazione alla vita civile è supportato dai siti di social network? Quali pratiche di impression management (Goffman 2000) legate al rendere visibile l’appartenza a certi gruppi o l’adesione a certe cause hanno luogo? Esiste una relazione fra utilizzo dei siti di social network e tasso di partecipazione alla vita della propria comunità? Quale sarà l’impatto di questi siti in Italia?

Il rapporto tra Social Network e Civic Engagement | Social Network Sites Italia

via De Novi Web

Heart needs a home
it’s a dark and empty road
when you’re alone

—Blackfield, Summer

Nº. 14 of  22